Il tempo di pancia è essenziale per i bambini, ma la maggior parte di loro lo odia (e probabilmente anche voi lo temete). Provate ad aggiungere un po’ di varietà con queste attività e posizioni divertenti.

Se la vostra bambina non è una fan del tempo di pancia (il che significa che ci sono un sacco di lacrime da entrambi), quei pochi minuti che passa a pancia in giù sul pavimento sembrano durare per sempre. E questo fa venir voglia a molti genitori di saltare l’intera faccenda. “Hai l’istinto di togliere alla tua bambina il tempo di pancia se si agita”, dice Jennifer Halfin, una fisioterapista con un focus in pediatria che ha due figli piccoli.

Ma il tempo di pancia è essenziale per lo sviluppo del bambino. “I bambini ne hanno bisogno per imparare, crescere e sviluppare il loro sistema muscolare, scheletrico e nervoso”, dice Halfin. “Il tempo di pancia è quel blocco iniziale su cui costruiscono altre capacità motorie”. Inoltre, i fisioterapisti stanno vedendo un forte aumento dei bambini con plagiocefalia, o sindrome della testa piatta, aggiunge, perché passano così tanto tempo sulla schiena mentre dormono (a causa delle linee guida per un sonno sicuro) e mentre sono in passeggini e seggiolini per auto. Un modo per evitare che questo accada è quello di passare molto tempo a pancia in giù. “Un buon promemoria è ‘tornare a dormire, ma la pancia per giocare’,” dice Halfin.

Di quanto tempo di pancia ha effettivamente bisogno il vostro bambino? “Mira a due o tre volte al giorno, da tre a cinque minuti alla volta per iniziare, e passa a 10 minuti in più ogni mese”, dice Halfin. Nel primo mese, puntate a 10 minuti di pancia, 20 minuti nel secondo mese e così via fino a quando il vostro bambino non avrà sei mesi e potrà rotolare in entrambi i sensi (anche se dovreste comunque mettere il vostro bambino sulla pancia per giocare dopo). E ricordate, queste sono solo delle linee guida: Non esiste un tempo di pancia troppo lungo, dice Halfin. Ecco alcuni semplici modi per evitare la noia e rendere il tempo a pancia in giù un vero e proprio divertimento.

1. Vai di petto in petto
Rilassarsi contro alcuni cuscini del divano con il neonato rannicchiato sul petto e guardare il viso conta come tempo di pancia nei primi giorni, dice Halfin. Potete iniziare questa attività (e il tempo di legame!) il primo giorno. Assicuratevi solo che la parte superiore del vostro corpo sia ad un angolo di 45 gradi. Ora potete chiacchierare con il vostro piccolo o studiare l’un l’altro, dopotutto vi state conoscendo entrambi.

2. Utilizzate gli oggetti di scena
Quando il vostro bambino ha due o tre settimane, è il momento di scendere a terra per il tempo della pancia. “Mettete il petto del vostro bambino contro il cuscino da allattamento, una coperta arrotolata o un telo da mare, sempre con un’angolazione tra i 30 e i 45 gradi, in modo che possa mettere le braccia in avanti per iniziare a stringersi”, dice Halfin. Con il passare del tempo, utilizzare oggetti di scena più piccoli, come un asciugamano da cucina arrotolato. Mettete un libro, un giocattolo o anche voi stessi davanti a lei come intrattenimento. Ora è un ottimo momento per tirare fuori le tue canzoni preferite della scuola materna con i movimenti delle mani, come Patty-cake.

3. Sedetevi
Potete anche sedervi sul pavimento con le gambe tese e il petto del vostro bambino contro le gambe. Parlate, cantate e strofinatela sulla schiena: contribuirà a calmarla e potrebbe fermare le lacrime del tempo di pancia.

4. Siate divertenti
Una volta che il vostro bambino ha tre o quattro mesi, può stare a pancia in giù sul pavimento senza alcun sostegno. “Mettetevi a terra, faccia a faccia, così il vostro bambino potrà vedervi”, consiglia Halfin. “Potete anche usare un piccolo specchio con un angolo di 45 gradi, in modo che il vostro bambino sia motivato a vedere il suo stesso volto”. Qualsiasi tipo di motivo, soprattutto in bianco e nero, è anche visivamente stimolante e divertente”. Se il vostro bambino diventa stanco o irritabile, provate ad aggiungere un oggetto di scena, come una coperta, per renderlo più facile per il vostro bambino.

5. Rock and roll
Tirate fuori la vostra palla da ginnastica e mettete la vostra bambina sopra, a pancia in giù (potreste voler mettere una coperta sulla palla per renderla accogliente per lei). Tenendo una mano ferma su di lei in modo che non scivoli, rotolate delicatamente all’indietro, in avanti e da un lato all’altro e rimbalzate anche un po’. Halfin spiega che questo movimento aiuta il bambino a sviluppare la propriocezione, che è una consapevolezza di dove il suo corpo è in relazione al suo ambiente. Il vostro piccolo può iniziare questa attività di pancia poco dopo il parto – assicuratevi solo di stare buoni e vicini al vostro bambino.

6. Fate una passeggiata
Culla il tuo bambino in braccio, a pancia in giù, e vai a fare una passeggiata in casa o in cortile, descrivendo ciò che vedi lungo il percorso. Questo è anche un ottimo modo per iniziare a conoscere il suo ambiente.

7. Fare un aeroplano per bambini
Sdraiatevi sulla schiena con le ginocchia fino al petto e tenete la bambina di fronte a voi, con il suo corpicino sugli stinchi. Tenetele il petto per assicurarlo contro le vostre gambe e lasciate che le sue braccia poggino sulle vostre gambe. Questa attività richiede che il bambino abbia un buon controllo della testa, quindi è meglio aspettare che abbia circa due o tre mesi. Sicuramente riderà e ridaccherà di questo mentre voi emetterete i suoni dell’aereo e farete finta di farla volare verso l’infinito e oltre. Allarme sputo: questa è la cosa migliore quando il vostro bambino non si è appena nutrito!

8. Spogliarsi
Prima di mettere un pannolino pulito dopo un cambio, mettete il vostro bambino su una morbida coperta o un asciugamano sul pavimento. Lasciatela fissare e giocate con un peluche, oppure sdraiatevi per terra con lei e fate delle facce buffe. La cosa migliore di questa attività? Si ottiene il tempo di pancia e il tempo di sedere nudo allo stesso tempo, che è una seria vittoria per i genitori!