Si chiede di che colore di capelli o di che colore avrà il suo bambino, o se assomiglierà più a un genitore che all’altro?

Durante quei lunghi nove mesi di gravidanza, è il tuo gioco di indovinelli preferito: Come sarà il vostro nuovo bambino? Sarà alto come un genitore o avrà gli occhi verdi dell’altro? Assomiglierà più a un genitore che all’altro?

Non c’è una magica sfera di cristallo che possa prevedere esattamente l’aspetto del vostro bambino, ma grazie alla genetica, ci sono alcuni indizi a cui potete rivolgervi in attesa del grande giorno.

Come sarà il mio bambino?

Quando si tratta del colore degli occhi del vostro bambino, della consistenza dei suoi capelli o di quanto sarà alto, tutto si riduce al DNA: le istruzioni che si trovano nel nucleo di ogni vostra cellula che vi fa diventare.

I geni sono costituiti da DNA, e sono composti da due alleli. Il vostro bambino erediterà due alleli per ogni gene, uno da ogni genitore. Ma per rendere la cosa un po’ più confusa di quanto avete imparato nella vostra classe di biologia al liceo, la maggior parte dei tratti che il vostro bambino erediterà sono il risultato di più geni di entrambi i genitori che lavorano insieme. Ecco perché non c’è un modo infallibile per garantire che il vostro bambino abbia un certo aspetto.

Come la genetica influenza il colore dei capelli del vostro bambino

  • Se sia tu che il tuo partner avete i capelli castani o neri: Il vostro piccolo avrà probabilmente anche i capelli scuri. I capelli castani sono dominanti rispetto ai capelli biondi, quindi se il vostro bambino ha due alleli castani, o anche un allele marrone e uno biondo, avrà i capelli castani. Allo stesso modo, se sia voi che il vostro partner siete biondi, i vostri bambini molto probabilmente saranno biondi. Questo perché ogni genitore aveva anche due alleli biondi.
  • Se uno dei due genitori è biondo e l’altro è bruno: Sarà un po’ un gioco di indovinelli. Se il genitore dai capelli castani ha un allele marrone e un allele biondo, c’è un bambino 50-50 probabilità che il bambino sia biondo. Ma se il genitore ha due alleli marroni, allora il marrone dominerà e il bambino sarà bruno.
  • Se uno o entrambi i genitori hanno i capelli rossi: I capelli rossi sono un po’ più difficili. È un allele recessivo, il che significa che entrambi i genitori devono avere questi alleli perché il loro bambino possa sfoggiare una carota. Se sia tu che il tuo partner non avete i capelli rossi ma entrambi portate l’allele recessivo per i capelli rossi, avete una possibilità su quattro di avere un bambino con i capelli rossi.
  • Se due genitori bruni mettono al mondo un figlio biondo: Entrambi i genitori devono avere avuto un allele biondo e uno bruno. Di conseguenza, hanno una possibilità su quattro di avere un figlio biondo. Un indizio è guardare le vecchie fotografie di famiglia. Se tu o il tuo partner avete avuto un nonno biondo, o anche un bisnonno, c’è la possibilità di avere un allele biondo.

Anche se questo può fornire una guida approssimativa, tenete presente che ci sono diversi geni di ogni genitore che determinano il colore dei capelli. È anche influenzato da altri geni che controllano la quantità di un pigmento chiamato melanina che hai nei capelli. Se si ha molto di un solo tipo di melanina, chiamata eumelanina, si avranno capelli neri o castani. Se hai poca eumelanina, avrai i capelli biondi.

Le persone con i capelli rossi hanno un sacco di un altro tipo di melanina, chiamata feomelanina. Questi geni aiutano a determinare se sei biondo chiaro o più scuro, se hai i capelli castani o neri, e se hai i capelli rossi, se sei più un biondo fragola o un rabdomante profondo.

Come la genetica influenza il colore degli occhi del vostro bambino

È difficile dire subito se il vostro bambino avrà il blu, il marrone o il verde. La maggior parte dei bambini bianchi nasce con occhi blu o grigi, e i bambini neri, indigeni e di colore (BIPOC) nascono con occhi scuri, di solito marroni. Mentre gli occhi dei neonati BIPOC di solito rimangono scuri, il colore degli occhi dei neonati bianchi può subire una serie di cambiamenti dovuti alla pigmentazione dell’iride fino al primo compleanno del bambino.

Ma proprio come il colore dei capelli, il colore degli occhi del bambino è determinato da diversi geni che controllano la produzione della melanina pigmentata. Questi sono disponibili in due tipi di alleli, uno per gli occhi marroni e blu e l’altro per il verde e il blu. Il marrone è dominante sul verde e sul blu, mentre il verde è dominante sul blu.

Ma due genitori marroni o marroni e con gli occhi verdi possono comunque avere occasionalmente un figlio con gli occhi blu. Questo perché entrambi potrebbero avere un gene recessivo degli occhi blu che trasmettono al loro bambino.

Come la genetica influenza il peso, l’altezza e la corporatura del bambino

Si può dare alla luce un bambino di 22 pollici e 10 libbre, ma questo non significa che sarà in cima alle classifiche di crescita per il resto della sua vita. Ci sono molti fattori che influiscono sulla crescita del vostro bambino nella vostra pancia, tra cui la dieta e quanto peso avete guadagnato durante la gravidanza. Un modo per avere una stima approssimativa di quanto sarà alto il vostro bambino alla fine è di aggiungere la vostra altezza e l’altezza del vostro partner in pollici, poi aggiungere cinque pollici per i ragazzi o sottrarre cinque pollici per le ragazze. Ora dividete per due. Aggiungete sia l’altezza di mamma che quella di papà in pollici o centimetri.

Il peso è un po’ più difficile. Le ricerche suggeriscono che circa il 40% della predisposizione al peso di un bambino è ereditato da mamma e papà (quindi il 20% da ciascuno). Ma è difficile capire quanto di questo sia veramente genetico e quanto di questo sia ambientale.

I bambini assomigliano di più alle loro madri o ai loro padri alla nascita?

Avrete sentito che un neonato assomiglia più al padre che alla madre. La teoria evoluzionistica è che un padre ha più probabilità di investire il suo tempo e le sue risorse se è sicuro che si tratti della sua stessa prole. Se un neonato salta fuori e sembra essere il suo mini me, è più rassicurante che sì, può confermare la paternità.

Ma le ricerche dimostrano che la maggior parte dei neonati assomiglia a entrambi i genitori allo stesso modo, e in effetti alcuni studi suggeriscono addirittura che i neonati assomigliano di più alla madre nei primi tre giorni di vita. Una teoria è che l’evoluzione sia andata in realtà nella direzione opposta, perché se un neonato rappresenta la mamma, il papà reclamerà e si prenderà cura del bambino anche se in realtà non è suo.

Perché alcuni bambini assomigliano di più a un solo genitore?

Se il vostro bambino cresce per assomigliare esattamente a un genitore, non significa che abbia più geni di un genitore: ogni bambino riceve lo stesso numero sia dalla mamma che dal papà.

Il motivo per cui il vostro bambino può favorire voi, diciamo, invece del vostro partner (o viceversa) ha a che fare con le versioni di ogni gene che ha ereditato da ognuno di voi e i tratti che la combinazione gli dà. A volte, un bambino non assomiglia a nessuno dei due, e assomiglia invece a una zia o a uno zio o a un nonno. Questo è il mistero della genetica!

Come cambia l’aspetto di un neonato nel tempo?

Una volta che il neonato arriva, si può rimanere sorpresi da quanto il suo aspetto cambia nel corso dei primi giorni, settimane e mesi di vita. Ecco una panoramica di alcune caratteristiche del vostro bambino che all’inizio potrebbe essere una sorpresa:

  • Testa grande e appuntita. I bambini arrivano in alto, con la testa troppo grande per il loro corpo. Infatti, la testa del neonato ha una circonferenza media di 13,8 pollici e rappresenta circa un quarto della lunghezza del corpo del vostro bambino (immaginate che rapporto su un adulto!). Se avete avuto un parto vaginale – soprattutto quello in cui avete dovuto spingere a lungo – la testa del vostro bambino può essere a punta o a forma di cono, grazie alle ore passate a spremere attraverso il canale del parto. Non preoccupatevi, la testa a cono si arrotonda in pochi giorni o settimane. E non importa la forma, alla fine la testa del vostro bambino si adatta meglio alle dimensioni del suo corpicino.
  • I capelli. I capelli del neonato possono essere limitati a una spolverata di lanugine, o possono essere così pieni che sembra che debbano già essere tagliati. Potrebbero essere piatti o stare dritti in piedi con delle punte.
  • Occhi gonfi. Il gonfiore intorno agli occhi del vostro bambino è anche dovuto, almeno in parte, alla strada accidentata che ha percorso in quel fantastico viaggio nel mondo. Un altro fattore che potrebbe contribuire è la pomata antibiotica che le è stata messa negli occhi alla nascita. Ed ecco un altro pensiero: Alcuni esperti ipotizzano che questo gonfiore serva come protezione naturale per i neonati, i cui occhi vengono esposti per la prima volta alla luce. Non importa quale sia la causa, anche il gonfiore è temporaneo – dura solo pochi giorni. Nel frattempo, non preoccupatevi che possa interferire con la capacità del vostro bambino di vedervi. Anche se non è ancora in grado di distinguere una persona da un’altra, un neonato può riconoscere i volti sfuocati alla nascita – anche attraverso le palpebre gonfie.
  • Orecchio piegato. L’orecchio piegato viene probabilmente anche per gentile concessione delle condizioni accoglienti ma affollate che il vostro bambino ha sperimentato nella sua casa uterina. Man mano che il feto cresce e diventa più aderente al sacco amniotico della madre, un orecchio che viene spinto in avanti può rimanere tale anche dopo la nascita. Anche in questo caso, è solo temporaneo – e non interferisce con la capacità del bambino di sentire (o riconoscere) la vostra voce.
  • Naso appiattito. Il naso schiacciato che può far sembrare il vostro neonato un po’ come un pugile per neonati è anche molto probabilmente il risultato di un lungo giro nel vostro stretto canale del parto. Anche questo dovrebbe tornare al suo progetto genetico.
  • La pelle. Poiché la pelle di un neonato è sottile, di solito ha un calco rosato pallido dei vasi sanguigni appena sotto di essa. Subito dopo il parto, è più spesso coperta dai resti della vernix caseosa, un rivestimento di formaggio che protegge i feti durante il tempo trascorso in ammollo nel liquido amniotico (prima arriva un bambino, più la vernix viene lasciata sulla pelle). I neonati nati tardi possono avere la pelle raggrinzita o screpolata (perché gli era rimasta poca o nessuna vernix per proteggerla).
  • I genitali. A causa di un’infusione di ormoni femminili dalla placenta poco prima della nascita, molti bambini – sia maschi che femmine – hanno i capezzoli e/o i genitali gonfi. Può anche verificarsi una fuoriuscita di latte dai capezzoli e, nelle bambine, una fuoriuscita vaginale (a volte sanguinolenta).

Ricordate che l’aspetto del vostro bambino non è scolpito nella pietra. La maggior parte delle caratteristiche si sviluppa e cambia durante il primo anno e oltre. È impossibile prevedere l’aspetto del vostro bambino da adulto, ma ecco alcuni cambiamenti che potete iniziare a cercare fin dall’inizio:

  • Aumento di peso. La maggior parte dei bambini inizia a riempirsi di 3 settimane, assomigliando meno a polli magri e più a bambini morbidamente arrotondati. Nella maggior parte dei casi, ci si può aspettare che un bambino allattato al seno riacquisti il suo peso alla nascita in 2 settimane e poi guadagni circa 6 a 8 once a settimana per i prossimi due mesi. I neonati allattati con latte artificiale di solito aumentano di peso più velocemente all’inizio.
  • Colore degli occhi. La maggior parte dei bambini bianchi nasce con occhi blu scuro o color ardesia, mentre la maggior parte dei neonati BIPOC arriva con occhi scuri, di solito marroni. Mentre gli occhi dei neonati BIPOC di solito rimangono scuri, la loro tonalità può cambiare leggermente nel tempo.
  • Colore della pelle. Se voi o il vostro partner siete neri, il vostro bambino può nascere con la pelle chiara – spesso finirà per avere una o due tonalità più chiare del colore della pelle. Potrebbero volerci settimane o mesi – o in alcuni casi, qualche anno – prima che il vostro piccolo cucciolo mostri i suoi veri colori. Cercate un segno di quanto sarà pigmentata alla fine? Alcuni genitori giurano che le orecchie vi daranno un indizio – guardate la parte superiore delle piccole orecchie della vostra bambina, e noterete che sono più scure del resto della pelle del vostro neonato. Ci sono buone probabilità che la sua pelle finisca per avvicinarsi a quel colore. I neonati di genitori bianchi potrebbero essere più pallidi, più rosa o più chiazzati all’inizio di quanto lo saranno in seguito.

Assicuratevi di catturare quelle caratteristiche neonatali per il libro o l’app per neonati, perché sono tutte fugaci. La maggior parte scompare nei primi giorni, il resto in poche settimane, lasciando al loro posto solo la carinezza delle fossette.