È spaventoso quando la tua bambina urta la testa. Ecco quali sono i sintomi di un trauma cranico da tenere d’occhio e quando non preoccuparsi.

Jennifer Kwong* stava cambiando il pannolino a Sophie* quando ha distolto lo sguardo per prendere un pigiama party. In quella frazione di secondo, la bambina di nove mesi si è allontanata dal suo fasciatoio ed è atterrata, a testa in giù, sul pavimento.

“Non c’erano segni di ferite, a parte il suo pianto, ma siccome non poteva dirmi come si sentiva, ho avuto paura”, dice la mamma del Moncton, NB, “l’ho portata di corsa dal medico. È venuto fuori che stava bene, ma ero sopraffatta dal senso di colpa per averlo lasciato accadere”.

Come curare il bernoccolo alla testa della bambina

Molti genitori hanno provato lo stesso senso di panico. Ma la maggior parte delle volte, se un bambino colpisce la testa, rimane illesa, tranne forse un livido o un uovo d’oca che può essere trattato con il Tylenol per neonati e un impacco di ghiaccio. Quindi come possono i genitori sapere se potrebbe essere qualcosa di più grave, come una lieve lesione cerebrale, comunemente chiamata commozione cerebrale, che perturba i normali livelli di funzionamento del cervello?

Quali sono i sintomi di una commozione cerebrale in un bambino?

Qualsiasi perdita di coscienza o deformità del cranio dopo che un bambino colpisce la testa richiede un’immediata assistenza medica, dice Ash Singhal, un neurochirurgo pediatrico dell’ospedale pediatrico BC Children’s Hospital di Vancouver. “Ma se un bambino è sveglio, vigile e si comporta normalmente, non è preoccupante”. Consiglia ai genitori di stare attenti per un giorno o due. “Se notate che si comporta in modo diverso: vomita, ha sonno, è irritabile, mangia meno, o ha problemi a usare una parte del suo corpo, andate al pronto soccorso”. Non c’è bisogno di tenere sveglia la bambina se non mostra questi sintomi.

Devo portare la mia bambina all’ospedale dopo che ha battuto la testa?
Ricorda che non è insolito che un bambino reagisca allo stress o alle lesioni sentendosi un po’ assonnato, dice Bruce Minnes, un medico pediatrico di medicina d’urgenza presso l’ospedale per bambini malati di Toronto. “La sonnolenza persistente può essere un segno di qualcosa di più grave, ma permettete al vostro bambino di dormire – la aiuterà a sentirsi meglio”. I genitori preoccupati possono fare il check in una o due volte. “Se la vostra bambina è sveglia e reattiva, lasciatela tornare a dormire. Se non è sveglia, fatela valutare al pronto soccorso”. Una visita al pronto soccorso comprende alcune ore di osservazione. Se i medici sono preoccupati per un gonfiore o un’emorragia cerebrale, una radiografia o una scansione può aiutare a determinare i passi successivi.

Singhal rassicura i genitori che le lesioni cerebrali lievi tendono a guarire bene da sole, senza implicazioni future. “Molte famiglie sono fuori di sé quando entrano”, dice. “Non significa che siete dei cattivi genitori”. Siate vigili in futuro, ma per il resto, lasciate perdere e andate avanti”.

*Nome cambiato su richiesta.