Cos’è l’ora della pancia? Pensatelo come il primo allenamento del bambino! Ecco quando e come fare il tempo di pancia e cosa fare se il bambino lo odia.

I neonati hanno una varietà di reazioni all’essere messi a faccia in giù sul pavimento. Fino a quando non sviluppano i muscoli necessari per sollevare la testa da una posizione scomoda a faccia in giù, molti bambini odiano il tempo di pancia (e si indignano per farvelo sapere!). Altri sembrano amare il panorama. E altri ancora sono indifferenti, tubando allegramente, non importa quale sia la fine.

Qualunque sia la reazione del vostro bambino, il tempo di pancia aiuta il bambino a sviluppare le sue capacità motorie che alla fine lo portano a gattonare. Ecco cos’è il tempo di pancia, come farlo e consigli per incoraggiarlo se il vostro piccolo preferisce rimanere a pancia in su.

Cos’è il tempo di pancia?

Il tempo di pancia è mettere il vostro bambino sulla pancia per giocare. Praticare il tempo di pancia aiuta il bambino a sviluppare i muscoli necessari per alzare la testa e, alla fine, per sedersi, gattonare e camminare. Ricordate: “Torna a dormire, pancia per giocare”: Il vostro bambino deve essere sempre sveglio durante l’ora del pancino e sotto la vostra attenta sorveglianza.

Quando devo iniziare l’ora della pancia?

L’American Academy of Pediatrics (AAP) raccomanda ai bambini di iniziare l’ora della pancia il giorno stesso in cui tornano a casa dall’ospedale.
Tutto sull’ora della pancia

Per quanto tempo il mio bambino deve fare il pancino ogni giorno?

Incoraggiate il vostro bambino a lavorare fino a circa 15 minuti in totale sulla pancia ogni giorno (o due o tre sedute al giorno della durata di tre o cinque minuti ciascuna), sempre sotto il vostro occhio vigile. Con l’avanzare dell’età, potete lasciarlo sulla pancia per periodi più lunghi, poiché i bambini più grandi hanno bisogno di più tempo sulla pancia per rafforzarsi.

Come fare il tempo a pancia in giù

Il momento ideale per fare il pancino è dopo che il bambino si è svegliato da un pisolino o dopo il cambio del pannolino.
Liberate una piccola area del pavimento. Mettete il vostro bambino sulla pancia su un tappetino o su un asciugamano pulito.
Circondate il vostro bambino con alcuni dei suoi giocattoli preferiti.
Cercate di tenere il bambino a pancia in giù per tre o cinque minuti, due o tre volte al giorno.
Quando il bambino inizia a godersi il tempo a pancia in giù, lavorate fino a sessioni più lunghe e frequenti durante il giorno.
Non mettete mai il bambino a dormire a pancia in giù. Dormire in posizione prona è un importante fattore di rischio per la sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS).

Siete preoccupati che il vostro bambino sviluppi una testa piatta a causa del sonno sulla schiena? Cercate di non preoccuparvi: la maggior parte dei punti piatti si arrotondano con l’avanzare dell’età. Oltre al tempo di pancia, potete anche variare la direzione del sonno del vostro bambino (mettetelo nella culla con i piedi rivolti in una direzione una settimana e nella direzione opposta la settimana successiva). E evitate di stare troppo tempo in sdraiette, altalene, seggiolini per auto e marsupi, che esercitano una pressione supplementare sulla parte posteriore della testa del bambino.

Modi per aumentare il tempo di pancia

Mettetevi a terra con il vostro bambino, faccia a faccia o fianco a fianco. Parlategli e offritegli un giocattolo speciale per il divertimento.
Mettete uno specchio infrangibile davanti al vostro bambino per fargli vedere il suo affascinante volto. Variate la posizione, da davanti al vostro bambino a entrambi i lati.
Tentate il vostro bambino con giocattoli seducenti. Distribuiteli in cerchio intorno al vostro piccolo, in modo che sia tentato di raggiungerli, il che aiuta a sviluppare tutti i diversi muscoli necessari per sedersi, strisciare e camminare.
Tiratelo su mettendogli un cuscino da allattamento (o un altro cuscino solido) sotto il petto e le braccia se inizialmente protesta per il tempo di pancia. Poi cercate di disintossicarlo dall’uso di questi oggetti di scena.
Mettete il bambino sulla pancia mentre siete sdraiati sulla schiena (attenzione alla bava!). Oppure alzatelo sopra la testa mentre vi sdraiate su una “panca da banco” modificata per bambini. Non dimenticate gli stupidi rumori e i baci!

Quali sono i benefici del tempo di pancia e perché è così importante?

Passare il tempo da sveglio a pancia in giù offre molti vantaggi per il vostro piccolo. Tempo di pancia:

Aiuta a prevenire la formazione di macchie piatte sul retro della testa del bambino.
Permette al vostro bambino di lavorare muscoli diversi da quelli che userebbe sulla schiena. Praticando le flessioni, il vostro bambino svilupperà i muscoli delle braccia, delle spalle, della parte superiore della schiena e del collo che gli permetteranno di sollevare la testa.
Prepara il terreno per le abilità motorie come raggiungere, rotolare, sedersi e strisciare.

Cosa posso fare se il mio bambino odia il pancino?

Molti bambini odiano il tempo di pancia all’inizio, ma la maggior parte inizia a tollerarlo e a volte anche a goderselo mentre costruisce i muscoli necessari per sollevare la testa. Nel frattempo, rendete il tempo di pancia meno tortuoso:

provando diversi stint più brevi al giorno. All’inizio, mirare solo a 1 o 2 minuti alla volta. Con la pratica, il vostro bambino lavorerà fino a sessioni di pancia più lunghe.
Cambiare le posizioni. Un cambio di posizione è a volte sufficiente per mantenere il tempo di pancia tollerabile.
Massaggiargli i piedi. Se il vostro bambino si diverte, un massaggio al bambino può favorire il tempo di pancia.
Invitare un fratello maggiore a partecipare. Il vostro bambino potrebbe sentire la pressione da voi – in più un viso fresco può rendere il tempo di pancia più interessante. I bambini possono scendere a terra più facilmente degli adulti, e hanno più spazio per giocare quando il vostro bambino ha bisogno di energia. Assicuratevi solo di tenere d’occhio entrambi i bambini.

L’ora del pancino prepara il vostro bambino per le fasi di sviluppo più emozionanti che verranno. Entro 3 mesi, la maggior parte dei bambini può alzare la testa di 45 gradi (appoggiandosi sugli avambracci); un mese dopo, può arrivare a 90 gradi (spingendo le mani verso l’alto). E intorno ai 9 mesi, molti bambini iniziano a gattonare (anche se alcuni iniziano prima e altri non gattonano mai – ed è perfettamente normale). Quindi tenete d’occhio il premio e annotatevi subito il tempo di pancia!