Mangimi più grandi, dormite più a lungo e un sacco di nuovi movimenti e afferraggi. Imparate tutto sulla vita con un’esperienza di 11 settimane.

Il vostro bambino sta iniziando a sviluppare un po’ di routine, mangiando e dormendo secondo uno schema quasi prevedibile – almeno fino a quando non farete grandi progetti che si basano su questo schema (allora tutte le scommesse sono annullate!). E potreste essere pronti a stare a pochi centimetri di distanza dal mondo dei bambini, che consuma tutto, per riconnettervi con la famiglia e gli amici, è possibile? Mentre vi dirigete verso il traguardo dei tre mesi, il vostro corpo potrebbe anche sentirsi di nuovo quasi normale, e probabilmente avrete sviluppato un gran numero di grandi storie sui fluidi corporei del vostro bambino, di cui potrete quasi ridere a posteriori.

11 settimane di sviluppo e traguardi

Appena al di là della loro portata
Il vostro bambino sta probabilmente cercando oggetti da qualche settimana, e potrebbe presto essere in grado di afferrare quello che vorrebbe – anche se a questo punto è ancora più spesso colpito da un colpo o da una perdita. Potete aiutare il vostro bambino a sviluppare la sua mobilità durante il periodo di pancia, mettendo gli oggetti preferiti appena fuori dalla portata delle sue braccia e vedendo se il vostro bambino riesce a sgranchirsi e a dimenarsi per prenderli.

Mangiare in modo efficiente
Bottiglie di latte per neonatiPompaggio esclusivo: Come allattare senza allattare Troverete probabilmente che il vostro bambino allattato al seno è ormai molto più efficiente nell’allattamento al seno, alcuni lo allattano anche solo 5-10 minuti, e forse dura più a lungo prima del prossimo pasto. Anche i bambini allattati in bottiglia (sia con latte in polvere che espresso) stanno assumendo pasti più abbondanti, e la maggior parte dei bambini dormono più a lungo la notte prima di svegliarsi di nuovo affamati, anche se sono relativamente pochi quelli che dormono durante la notte, indipendentemente da quello che avete sentito.

Sovrastimolazione
A quasi tre mesi, il vostro bambino si diletta con la stimolazione – quando gli parlate, quando scalcia o batte un giocattolo e quando sguazza nel bagno. Ma avete notato anche una sovrastimolazione? I neonati possono essere sopraffatti da troppe cose buone, e imparare i segnali di avvertimento può aiutare a capire quando il bambino ne ha avuto abbastanza.

Andare all’aperto con il bambino
I sensi del vostro bambino sono ben sviluppati da 11 settimane, il che rende un viaggio all’aperto più gratificante di quanto non fosse in passato. C’è così tanto da guardare e da sentire per il vostro bambino mentre fate una gita al parco o per strada, e spesso mostrerà la sua gioia con onde e calci sempre più coordinati. Il vostro bambino può tipicamente alzare e girare la testa per guardarsi intorno e seguire gli oggetti interessanti con gli occhi, la testa e anche la voce, rispondendo al mondo che lo circonda con urla e schiamazzi.

La tua vita dopo il bambino

Vantaggi del vostro corpo post parto
Quasi tre mesi dopo il parto, potreste lamentarvi di alcuni dei modi in cui il vostro corpo si rifiuta di tornare al suo stato pre-bambino – dobbiamo contare i modi? Ma aspetta, non ci sono alcune cose che ami del tuo nuovo corpo? Che si tratti di seni più grandi, di un sedere che avete sempre desiderato o di una spinta ormonale che vi ha dato grandi capelli e unghie, anche il vostro nuovo corpo ha dei benefici.

Corpo bellissimo: Festeggiare il corpo dopo il parto

Ashlee Wells Jackson
“Avevo sviluppato questa capacità di ignorare il mio corpo dal seno alle ginocchia, e mi ha colpito come una tonnellata di mattoni: Stavo comprando gli standard mediatici di come dovrebbero essere i corpi: cosa ti rende completo e cosa ti rende degno. Ed è stato il giorno in cui ho detto: ‘Ho intenzione di cambiare le cose'”. -Ashlee Wells Jackson, fondatrice del 4° Trimester Bodies Project e mamma di Xavier, Nova e Aurora

Raechele Lovell
“Mi sento più a mio agio nella mia pelle di quanto non mi sentissi da grande. Ho avuto molti problemi con il mio corpo – essendo un’artista e una ballerina, ho sempre criticato il mio corpo o guardandolo come un oggetto. Usarlo per produrre la vita gli dava un significato maggiore e mi faceva smettere di fare la pignola”. -Raechele Lovell, mamma di Emett

Brie Jepson
“Avere avuto una ragazza mi rende molto più consapevole di quanto io debba accettare chi sono e il corpo che ho, in modo che questo non la influenzi da grande. Mia madre è sempre stata prudente sul suo peso e sul suo aspetto, e questo mi è caduto addosso. Non voglio che cresca allo stesso modo, concentrata sul numero sulla bilancia”. -Brie Jepson, mamma di Olivia

Jessica Birak
“Ho dei giorni in cui mi sento davvero insicuro. Sono cresciuta in una casa davvero distrutta, e ci sono giorni in cui mi sento come se non ne fossi degna”. Sto lavorando su questo e vado a fare consulenza per superare il trauma infantile. Ma mi sento fiduciosa e grata per il mio corpo, per aver potuto allattare ed essere incinta. Non riesco a farmi vergognare del mio corpo quando guardo i miei figli”. -Jessica Birak, mamma di Noè e Declan

Kayla Tumangday
“Ho avuto molta acne quando ero incinta – tutto il corpo, tutta la schiena – e mi ha segnato. Dicono che le smagliature sono le tue strisce da tigre e che te le guadagni perché sei una guerriera, ma ho anche queste fantastiche macchie di leopardo sulla schiena, quindi mi sento doppiamente feroce”. -Kayla Tumangday, mamma di Henry

Samantha Garcia Gagnon
“Dopo aver partorito ho avuto l’impiccagione della pancia. Anche se sono sempre stata più grande, non ho mai avuto la pancia grossa. All’improvviso, c’è un’impiccagione che mi passa sopra la biancheria intima. Quando ho ricominciato ad allenarmi, ho perso dappertutto, ma ancora non quell’impiccagione. Sto imparando ad accettare che quell’attaccatura va bene”. -Samantha Garcia Gagnon, mamma di Estelle e Joseph

Come evitare di andare in rovina

La combinazione di spese per il bambino e di un calo di reddito che molti nuovi genitori sperimentano durante il congedo per maternità è una ricetta per un grave stress finanziario. Ma ci sono modi per alleggerire il peso, che si tratti di risparmiare in anticipo, di ottenere il massimo dal pacchetto di benefit o di cercare di guadagnare un po’ di più.

Cose che nessuno ti dice

Spostare un bambino che dorme
Scatto di una madre felice che lega il suo bambino a casa con il suo bambino di due o tre mesi di età è la danza più delicata della genitorialità: cercare di spostare un bambino addormentato dal seggiolino, dal passeggino o, siamo onesti, dal petto alla culla senza svegliare il piccolo urlatore. In punta di piedi, dondolando, fasciando, una mano calda delicatamente sollevata, millimetrica alla volta? Scoprite tutti i trucchi del mestiere.

Solo per divertimento

Se il bambino potesse scrivere sul blog
Vi siete mai chiesti cosa pensa il vostro bambino di notte, mentre si sveglia e piange? Uno sguardo cupo ed esilarante ad una seduta di allattamento notturno, dal punto di vista del bambino: Mia madre è un’arpia senza cuore.

Prodotti per bambini che amiamo
Dalle cinture per bambini per farli dormire in modo sicuro sul petto alle clip per il passeggino e alle sacche per il tiralatte, abbiamo bisogno di più prodotti geniali per le mamme indaffarate. Ecco alcuni prodotti super-clever da cui siamo ossessionati.