Ecco cosa sapere sui farmaci che possono aiutare a ridurre al minimo il raffreddore del tuo piccolo e ad alleviare il prurito agli occhi.

Mentre la prima difesa contro le allergie stagionali nei neonati e nei bambini piccoli è quella di evitare l’esposizione a un allergene offensivo quando possibile, è difficile tenere il piccolo rinchiuso dentro – soprattutto quando il tempo è bello.

La buona notizia: il vostro piccolo non deve soffrire per trascorrere una giornata divertente al parco o in giardino. I farmaci giusti possono aiutarlo a sentirsi meglio e a prendere il sole e l’aria fresca – comodamente.

Tipi di farmaci antiallergici per bambini

Proprio come un certo numero di allergeni può scatenare i sintomi dell’allergia stagionale di un bambino, sono disponibili diversi metodi per lenirli. Tuttavia, consultate sempre il vostro pediatra prima di usare qualsiasi medicinale sul vostro piccolo. Qui, i tre tipi più comuni di farmaci per l’allergia per i bambini:

Gli antistaminici (Allegra, Clarinex, Claritin, Zyrtec) sono disponibili da banco o su prescrizione medica. Essi diminuiscono il rilascio di istamina, una sostanza chimica naturale del corpo innescata dal sistema immunitario, per aiutare ad alleviare sintomi come starnuti e naso che prude e cola. Alcuni antistaminici da banco possono far venire sonnolenza ai bambini, quindi è meglio offrirglieli prima di andare a dormire.
I corticosteroidi nasali (Nasonex, Flonase) sono disponibili su prescrizione medica e in alcuni casi da banco per alleviare l’infiammazione nasale e il naso che prude e cola. Una dose al giorno è di solito sufficiente. Gli spray corticosteroidi nasali devono essere usati ogni giorno, non solo occasionalmente, per lavorare; molte persone li usano per anni senza problemi.
I decongestionanti (Sudafed) contenenti fenilefrina o pseudoefedrina sono disponibili da banco e su prescrizione medica, anche se in genere non sono consigliati ai bambini sotto i 4 anni. Funzionano restringendo i vasi sanguigni del naso per ridurre al minimo e alleviare la congestione. I decongestionanti possono essere stimolanti, causando ai bambini di sentirsi iperattivi o ansiosi o di avere problemi ad addormentarsi, quindi è meglio non usarli a lungo termine.

Farmaci antiallergici per neonati e bambini piccoli

Anche se non esiste una cura per le allergie stagionali, i farmaci possono ridurre al minimo i sintomi frustranti – e molti di essi sono sicuri per i bambini. Parlate sempre con il vostro pediatra o allergologo prima di offrire qualsiasi trattamento al vostro bambino (anche quelli disponibili al banco) per determinare il farmaco e il dosaggio corretto per la sua età, altezza e peso; per alcuni farmaci, i bambini piccoli e i più piccoli potrebbero aver bisogno di assumere mezze dosi.

Tenete presente che i farmaci per l’allergia sono di solito raccomandati solo per i più piccoli a partire dai 6 mesi di età (e le allergie ambientali sono comunque rare tra i bambini al primo anno di vita). Ecco alcuni dei farmaci che il vostro medico può suggerire:

dai 6 mesi in su:

Compresse Clarinex o sciroppo
Allegra compresse
Sciroppo Zyrtec o compresse masticabili per bambini

Dai 2 anni in su:

Benadryl (da usare solo con l’approvazione del pediatra)
Compresse di Claritina e sciroppo
Nasonex

Scatti di allergia
Altrimenti nota come immunoterapia, le iniezioni di allergia sono a volte raccomandate nei bambini più grandi (dai 5 anni in su) per aiutare a trattare le allergie ai pollini, alla polvere e alle muffe esterne. Per tre-cinque anni, ai bambini vengono somministrate iniezioni di un allergene in dosi gradualmente più forti, dapprima ogni due settimane e poi, alla fine, ogni pochi mesi. L’obiettivo è quello di aiutare il sistema immunitario ad abituarsi all’allergene un po’ alla volta nel tempo, in modo che alla fine il bambino non manifesti alcun sintomo di allergia.