L’eruzione cutanea da calore può tenere il bambino sveglio tutta la notte, grattando quelle protuberanze rosse e pruriginose. Ecco come entrambi potete affrontare il problema per prevenire, identificare e trattare l’eruzione cutanea da calore.

L’eruzione cutanea da calore può essere pruriginosa e scomoda per il vostro bambino e renderlo piuttosto pignolo se lo prende. Anche se le persone di tutte le età possono avere un’eruzione cutanea da calore, i bambini sono particolarmente suscettibili perché le loro ghiandole sudoripare sono meno sviluppate di quelle dei bambini più grandi e degli adulti. Fortunatamente nella maggior parte dei casi, l’eruzione cutanea da calore non richiede cure mediche e si risolve da sola, con un piccolo aiuto da parte vostra.

Cosa causa l’eruzione cutanea da calore?

Conosciuto anche come calore pungente o miliaria, l’eruzione cutanea da calore nei bambini si verifica quando l’eccessiva sudorazione ostruisce le ghiandole sudoripare, intrappolando la traspirazione sotto la pelle e provocando bolle o vesciche rosse. È più comune in estate, quando il clima è caldo e umido. Gli indumenti stretti o troppo caldi possono peggiorare la situazione.

Sintomi di eruzione cutanea da calore nei neonati

L’eruzione cutanea da calore del bambino assomiglia a grappoli di piccole, spesso umide protuberanze rosse simili a brufoli o vesciche. Di solito compare sul viso e nelle pieghe della pelle del collo, delle braccia, delle gambe, della parte superiore del petto e della zona del pannolino. Altri sintomi comuni di calore pungente sono il prurito e un formicolio, un dolore “pungente” – anche se, dato che il vostro bambino non può dirvi che la sua pelle gli dà fastidio, probabilmente noterete solo che si comporta in modo molto irritabile e irrequieto. Potrebbe anche avere più problemi a dormire del solito.

Come trattare l’eruzione cutanea da calore del bambino

Un bambino con la miliaria ha bisogno di rilassarsi – letteralmente. Alcune idee per il trattamento delle eruzioni cutanee per aiutare a raffreddare quei coglioni:

  • Usare un sapone delicato e acqua tiepida durante il bagnetto per aiutare a calmare la pelle del bambino. Asciugare delicatamente.
  • Mantenere la pelle interessata asciutta. Se fa molto caldo, usate un ventilatore per eliminare il sudore.
  • Saltate le polveri, gli oli e le lozioni, che non faranno che peggiorare l’eruzione cutanea bloccando ulteriormente i pori.
  • Date al vostro bambino una pausa dai vestiti sul tappeto da gioco o lasciatelo passeggiare nudo o gattonare per casa.

Come prevenire l’eruzione cutanea da calore nei bambini

Ecco alcuni consigli per prevenire un’eruzione cutanea da calore nel vostro bambino:

  • Evitate di indossare abiti pesanti e di passare troppo tempo in un trasportino o in un’imbragatura, dove la combinazione del vostro calore corporeo e la scarsa ventilazione può mantenere il vostro piccolo soffocante.
  • Evitate di passare molto tempo all’aperto quando fa caldo.
    Scegliete abiti larghi e leggeri, specialmente nella stagione calda.
  • Non lasciate mai il bambino da solo in auto (incredibilmente importante per ragioni più gravi della prevenzione delle eruzioni cutanee da calore!) e usate l’aria condizionata quando guidate nei giorni caldi.
  • Soggiornare in luoghi con aria condizionata, quando possibile. Se siete all’interno senza aria condizionata, cercate di usare un ventilatore per mantenere l’aria in circolazione, e se siete all’esterno, scegliete di passare la maggior parte del tempo in zone ombreggiate.
  • Mantenete la zona notte del bambino fresca e ben ventilata, il che riduce anche il rischio di SIDS.

Quando chiamare il medico per un’eruzione cutanea da calore nei neonati

Se l’eruzione cutanea del bambino dura tre o più giorni o sembra peggiorare, chiamate il pediatra. Tenete d’occhio anche le pustole e il gonfiore, che potrebbero essere sintomi di un lievito o di un’infezione batterica dovuta al graffio del bambino e richiederebbe una visita al medico per la prescrizione di un farmaco.

Un’altra cosa da tenere a mente: La febbre può scatenare un’eruzione cutanea da calore, ma non è mai causata da una di queste – quindi se il vostro bambino ha la febbre, dovete ancora capire perché e contattare il medico del vostro bambino.