Ottenere le risposte alle vostre domande sullo sgabello del vostro bambino, i diversi tipi e altro ancora.

I movimenti intestinali del vostro bambino sono frequenti? Rari? Sciolti? Fermi? Giallo, marrone o multicolore? Puzzolente o dolce? Lo scoop sulla cacca è che è davvero un indicatore del benessere del vostro bambino – così vi troverete a diventare abbastanza ossessionati da quello che c’è in quei pannolini sporchi. Inoltre, è disponibile in una grande varietà di colori, consistenze e frequenze che sono tutti considerati sani e “normali”. Trovate qui le risposte a tutte le vostre pressanti domande sulla cacca:

La prima cacca del bambino: Meconio

Hai notato la cacca nera verdastra quando hai cambiato il pannolino del neonato per la prima volta? Questo è il meconio, una sostanza appiccicosa, simile al catrame, che gradualmente ha riempito l’intestino del vostro bambino durante la sua permanenza nell’utero. Anche se può sembrare inquietante, è del tutto normale. Infatti, che il meconio sia nel pannolino invece che nell’intestino è un buon segno – ora sapete che il suo intestino sta facendo il suo lavoro.

Sgabelli di transizione

Qualche tempo dopo le prime 24 ore, quando tutto il meconio è stato superato, vedrete sgabelli di transizione, che sono giallo verdastri scuri e sciolti, a volte di consistenza “squamosa” (in particolare tra i neonati allattati al seno), e possono occasionalmente contenere muco. Potrebbero anche esserci tracce di sangue, probabilmente il risultato della deglutizione di una parte del sangue del vostro bambino durante il parto (per essere sicuri, conservate i pannolini contenenti sangue da mostrare a un’infermiera o a un medico).

Dopo tre o quattro giorni di feci di transizione, il tipo di cibo che il vostro bambino sta mangiando determinerà il colore e la consistenza della sua cacca – anche se questo può cambiare di giorno in giorno e da movimento intestinale a movimento intestinale, causando anche i genitori esperti a grattarsi la testa.

Cacca di bambino: Cosa è normale

Ciò che è normale per la cacca di bambino dipende dal fatto che si sta allattando o che si sta allattando al seno o che si sta allattando con il latte artificiale. Se il vostro bambino viene allattato al seno, i suoi movimenti intestinali saranno spesso di colore e consistenza simile alla senape, a volte sciolti, anche acquosi, a volte piumosi, mollicci o ricci. Se viene allattata al latte artificiale, le feci saranno di solito morbide ma meglio formate rispetto a quelle di un bambino allattato al seno, e ovunque dal giallo pallido al marrone giallastro, al marrone chiaro o al verde brunastro.

Tutto sulla cacca

Quanto spesso dovrebbe fare la cacca di un neonato?

I neonati allattati al seno hanno di solito – in media – un pannolino di cacca per ogni giorno di vita. In altre parole, il primo giorno di vita fa la cacca una volta e il secondo giorno due volte. Fortunatamente, questo modello di solito non continua oltre i 5 giorni di vita. Dopo il quinto giorno, il neonato allattato al seno avrà in media circa cinque pannolini sporchi al giorno, anche se in qualsiasi punto della gamma da un pannolino sporco ogni pochi giorni a diversi al giorno è di solito normale.

A 6 settimane di vita, i modelli di cacca dei neonati allattati al seno possono iniziare a cambiare e potreste notare che il vostro bambino salta un giorno (o due… o anche tre) tra un BM e l’altro. Oppure no. Alcuni bambini continueranno a fare la cacca più volte al giorno o più durante il primo anno. Altri passeranno diversi giorni tra un movimento e l’altro. Non è necessario continuare a tenere il conto dopo 6 settimane, fintanto che il bambino è felice e ingrassa. Il numero può variare da un giorno all’altro, ed è perfettamente normale.

I bambini alimentati con latte artificiale tipicamente fanno la cacca tre o quattro volte al giorno; tuttavia, alcuni vanno fino a tre o quattro giorni senza un movimento intestinale. Finché le BM del vostro bambino sono morbide e passano senza problemi, non dovete preoccuparvi. Ma chiamate il vostro pediatra se il vostro piccolo non fa la cacca per più di cinque giorni.

Come faccio a capire se il mio bambino ha un movimento intestinale?

Non si allarmi se il suo bambino grugnisce, geme, fa smorfie e si sforza quando fa la cacca. È una pratica standard per i bambini che fanno la cacca, anche quando passano le feci morbide, perché i loro piccoli fondi non sono abbastanza forti o coordinati per essere eliminati facilmente.

Cosa significano i diversi colori della cacca dei bambini?

Il colore, la consistenza e l’odore della cacca del neonato possono cambiare molto spesso. Poiché il contenuto del pannolino del vostro bambino è un indizio di possibili problemi di salute, è bene prestare attenzione e avvertire il vostro pediatra se vedete qualcosa fuori dall’ordinario.

Cosa significa se c’è del sangue nelle feci del mio bambino?

Se il vostro bambino viene allattato al seno, il sangue nelle sue feci potrebbe essere il segno di una sensibilità o di un’allergia a qualcosa nella vostra dieta. Il vostro pediatra potrebbe consigliarvi di provare ad eliminare un alimento potenzialmente problematico – come latticini, soia, noci, grano o arachidi – per due o tre settimane per capire cosa lo sta causando. Se il vostro bambino è alimentato con latte artificiale, il sangue nelle sue feci potrebbe indicare che è allergico al latte nella sua formula (anche se questo è molto meno comune di quanto la maggior parte delle persone crede). Parlate con il vostro medico per cambiare formula.

Occasionalmente, non si trova alcuna correlazione tra alimenti e sintomi allergici. In questo caso, la bambina potrebbe avere piccole crepe o fessure nell’ano che hanno causato l’emorragia. Un’altra possibilità: Il bambino potrebbe aver ingoiato il vostro sangue se i vostri capezzoli sono screpolati – e quel sangue può uscire nelle feci. Il monitoraggio da parte del pediatra del vostro bambino dovrebbe risolvere il mistero.

Che cos’è la melena nei bambini?

La melena è una feci spesse, nere o catramate a partire dai 3 mesi di età e spesso indica un’emorragia nel tratto digestivo, che può essere pericolosa per il vostro bambino. (Questo è diverso dai primi movimenti intestinali di meconio del vostro bambino.) Contattate immediatamente il vostro pediatra.

Il mio neonato non fa la cacca

Per i bambini allattati al seno, la stitichezza è rara, ma meno di una cacca al giorno nelle prime settimane potrebbe significare che il bambino allattato al seno non ha abbastanza da mangiare. Più tardi, intorno ai 6 settimane e fino a 3 mesi, il tasso potrebbe rallentare fino a uno al giorno o anche uno ogni due o tre giorni. Chiamate il vostro pediatra se il vostro bambino non ha fatto la cacca per più di tre giorni di fila.

I neonati alimentati con latte artificiale di solito si allungano un po’ di più tra un movimento intestinale e l’altro. Chiedete al medico se non fa la cacca per più di cinque giorni, perché potrebbe essere un segno di costipazione.

Stitichezza nei bambini

Anche i piccoli che seguono una dieta sana possono avere un caso di stitichezza. La buona notizia è che è facilmente curabile. Date un’occhiata a questa guida su cosa causa la stitichezza e come aiutarla a stare meglio. Consultate sempre il vostro pediatra per confermare i vostri sospetti.

Diarrea nei bambini

Sgabelli frequenti, acquosi e più verdi del solito potrebbero essere il segno che il vostro bambino ha la diarrea. Oltre ad essere disordinato, la diarrea significa che il vostro bambino è disidratato e la frequente cagata potrebbe metterlo a disagio e causare un’eruzione cutanea da pannolino. Consultate questa guida su cosa causa la diarrea e come farla stare meglio, e contattate sempre il vostro pediatra per una diagnosi ufficiale e un piano di recupero.
Proprio quando pensi di aver capito che il cambio del pannolino è una cosa che non va e conosci la tua bambina – cacca e tutto il resto – dentro e fuori, ecco che arriva un’altra sorpresa. Ma prima di farvi prendere dal panico alla vista di ciò che sta riempiendo il pannolino del vostro bambino, pensate a cosa sta riempiendo la sua pancia. E se siete ancora perplessi, fate una foto da mostrare al vostro medico. Probabilmente non c’è nulla di cui preoccuparsi, ma se è un segno che il vostro bambino non si sente bene, il vostro pediatra sarà in grado di diagnosticare quello che sta succedendo in poco tempo.