Vi chiedete se ovulate in ritardo nel vostro ciclo? Ecco cos’è l’ovulazione tardiva e come influisce sulle tue possibilità di concepire.

Non ci sono due donne che hanno esattamente lo stesso ciclo mestruale e nessuna donna ha esattamente lo stesso ciclo ogni mese. Detto questo, se i cicli sono sul lato lungo e soprattutto se sono irregolari, ci si può chiedere se si ovula in ritardo – e come questo influisce sulla capacità di rimanere incinta.

La maggior parte delle donne che ovulano tardi nel loro ciclo hanno periodi lunghi, e possono o meno ovulare ogni ciclo. Questo può rendere il concepimento un po’ più difficile. Infatti, l’ovulazione irregolare è la causa più comune di infertilità femminile, secondo l’American College of Obstetricians and Gynecologists (ACOG), che si verifica fino al 25 per cento delle coppie che vengono trattate per l’infertilità.

Ecco quello che dovete sapere sull’ovulazione tardiva e sulla gravidanza, compresi i trattamenti per aiutarvi a concepire.

Che cos’è l’ovulazione tardiva?

L’ovulazione tardiva è quando si ovula (cioè l’ovaia rilascia un ovulo) dopo il 21° giorno del ciclo mestruale.

Le donne con cicli regolari hanno costantemente delle mestruazioni ogni 21-35 giorni. Se avete un ciclo di 28 giorni, è probabile che l’ovaia rilasci un ovulo 14 giorni dopo il primo giorno dell’ultimo ciclo mestruale, anche se i tempi possono variare.

Se i cicli durano 35 giorni o più, probabilmente ovulerete a 21 giorni o più tardi. La maggior parte delle donne che hanno cicli più lunghi hanno anche cicli irregolari, il che significa che la durata tra le mestruazioni varia da un mese all’altro. Inoltre non possono ovulare ad ogni ciclo.

Molto raramente le donne hanno un ciclo normale di 28 giorni, ma ovulano intorno al giorno 17, 18 o 19 invece che intorno al 14. Ciò significa che hanno una breve fase luteale, o che il tempo tra il giorno in cui ovulano e il loro periodo è inferiore a 12 giorni.

È difficile sapere il giorno esatto in cui si ovula, ma tracciare i cicli e conoscere i segni dell’ovulazione può aiutare. Tenete presente che il giorno dell’ovulazione può cambiare leggermente di un paio di giorni da un mese all’altro – ed è del tutto normale.

Quali sono le possibili cause dell’ovulazione tardiva?

Cicli lunghi e irregolari sono di solito causati da una delle seguenti condizioni:

Sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

La PCOS è una delle principali cause di infertilità femminile – ed è relativamente comune e colpisce fino al 10% delle donne in età riproduttiva. La condizione perturba i livelli ormonali, in particolare i livelli di androgeni. Questo può influenzare la capacità del vostro corpo di rilasciare un ovulo maturo dall’ovaio ad ogni ciclo. Invece, gli ovuli si sviluppano in cisti molto piccole nelle ovaie. In altre parole, se si ha la PCOS, si può non ovulare durante alcuni cicli o si può smettere di ovulare del tutto.

Iperprolattinemia

Una causa più rara di cicli più lunghi e di mancata ovulazione, l’iperprolattinemia ha livelli di prolattina più alti del normale, l’ormone che stimola la produzione di latte durante l’allattamento. Questo può abbassare i livelli di estrogeni e interrompere il ciclo mestruale.

Le donne con iperprolattinemia spesso hanno fasi luteali più brevi e cicli mestruali più lunghi; con l’aumento dei livelli di prolattina, i periodi possono fermarsi del tutto.

La condizione può essere causata da alcuni farmaci, ma più spesso è legata a un tumore benigno al cervello. Oltre alle mestruazioni irregolari o saltate, si può avere secchezza vaginale e secrezioni mammarie quando non si allatta.

Ipotiroidismo

Se hai una tiroide non attiva, la tua tiroide non produce abbastanza ormoni tiroidei per soddisfare le esigenze del tuo corpo. Bassi livelli di ormone tiroideo possono interrompere i cicli mestruali e bloccare l’ovulazione. L’ipotiroidismo è talvolta legato alla PCOS o all’iperprolattinemia.

Se i cicli sono lunghi, il medico probabilmente vi farà un esame del sangue per controllare i vari livelli ormonali. Se sospetta che abbiate la PCOS, può controllare i vostri livelli di glucosio a digiuno per verificare la resistenza all’insulina, che è collegata alla PCOS. Probabilmente controllerà anche i vostri livelli di estrogeni per escludere la menopausa prematura o la fine del ciclo mestruale prima dei 40 anni.

Come influisce l’ovulazione tardiva sulle possibilità di rimanere incinta?

Se avete cicli lunghi e irregolari, può essere davvero difficile sapere se e quando state ovulando – il che significa che può essere difficile cronometrare il sesso in modo che uovo e sperma si incontrino. La buona notizia è che i vostri stessi ovuli probabilmente stanno bene. PCOS, iperprolattinemia e ipotiroidismo sono tutti curabili con i farmaci, il che rende l’ovulazione più regolare e migliora notevolmente le possibilità di rimanere incinta.

Nel caso estremamente raro che non si abbia nessuna di queste condizioni, ma si abbia solo una breve fase luteale, alcuni medici pensano che l’utero potrebbe non avere abbastanza tempo tra un ciclo e l’altro per costruire il rivestimento per l’attaccamento dell’embrione. Questo potrebbe teoricamente abbassare le probabilità di rimanere incinta, ma è tutt’altro che certo.

Cosa si può fare in caso di ovulazione tardiva nel ciclo?

Se avete la PCOS, il vostro medico può prescrivervi la metformina per aiutarvi a rimanere incinta. Molte donne con PCOS hanno una resistenza all’insulina e la metformina migliora la risposta delle cellule all’insulina. Aiuta anche a bilanciare i livelli ormonali. Il medico può prescrivere il clomifene citrato o il letrozolo, entrambi possono aiutare a stimolare l’ovulazione.

Molte donne con PCOS sono in sovrappeso. Se questo è il vostro caso, il vostro medico probabilmente lavorerà con voi su un piano di dieta e di esercizio fisico per perdere peso. Perdere anche solo cinque chili può aumentare significativamente le probabilità di ovulazione, poiché aiuta a bilanciare i livelli ormonali e migliora le possibilità di concepire e avere una gravidanza sana.

Se avete un’iperprolattinemia, il medico vi prescriverà dei farmaci per abbassare la produzione di prolattina del vostro corpo e ridurre il tumore nel cervello. Se avete l’ipotiroidismo, una pillola può controllare i livelli di ormoni tiroidei. In entrambi i casi, il farmaco normalizza i vostri cicli in modo da ovulare regolarmente – il che rende molto più facile per il tempo di sesso e di concepire.

Se il medico pensa di avere periodi regolari con una breve fase luteale, può prescrivere progesterone per allungare la quantità di tempo il vostro rivestimento uterino si accumula ogni ciclo, dando le uova migliori probabilità di attaccare alla parete uterina. Il vostro medico potrebbe anche prescrivere clomifene citrato per stimolare l’ovulazione.

Quando chiamare il medico per l’ovulazione tardiva

Ogni volta che i cicli sono lunghi e irregolari, è una buona idea controllare con il vostro medico per escludere PCOS, iperprolattinemia o ipotiroidismo. Ottenere un trattamento per queste condizioni può aumentare notevolmente le possibilità di rimanere incinta e di avere una gravidanza sana.

Verificate anche con il vostro medico se avete meno di 35 anni e non avete concepito entro un anno di tentativi, o se avete più di 35 anni e non avete concepito dopo sei mesi. Un endocrinologo riproduttivo o un altro specialista può andare alla radice del problema e suggerirti dei trattamenti per aiutarti a rimanere incinta.

L’ovulazione precoce può influire sulle possibilità di rimanere incinta?

L’ovulazione precoce è l’ovulazione durante le mestruazioni, il che è molto raro ma possibile. L’ovulazione precoce può ridurre le probabilità di rimanere incinta, perché non c’è così tanto rivestimento uterino quando un ovulo viene fecondato, rendendo più difficile l’attaccamento dell’ovulo alla parete uterina.

Mentre l’ovulazione precoce può capitare a chiunque, è più comune nelle donne che iniziano ad avere una riserva ovarica ridotta (cioè meno ovuli nelle ovaie). Un’analisi del sangue può verificare la presenza di alcuni marcatori legati al basso numero di ovuli. Il vostro medico può anche prescrivere dei farmaci per stimolare l’ovulazione – anche se non aumenterà il numero di ovuli che avete.

Può essere frustrante se si sta cercando di concepire e i cicli sono lunghi e irregolari. La buona notizia è che il vostro medico di solito riesce a trovare una causa e a offrire trattamenti che possono benissimo aiutarvi a mettere un panino in forno prima di quanto pensiate.