Siete consapevoli di molti dei cambiamenti che accadono al vostro corpo durante la gravidanza – l’aumento di peso, l’aumento del bisogno di fare pipì, la stanchezza, i dolori e i dolori.

Ma ce ne sono altri che accadono senza che ve ne accorgiate, tra cui l’aumento del volume del sangue, la dilatazione cervicale e l’effacement (o diradamento) quando si avvicina la data del parto, e la produzione di colostro nel seno in preparazione al primo pasto del bambino.

Che cos’è il colostro?

Il colostro, soprannominato oro liquido per il suo incredibile contenuto di anticorpi e nutrienti, è il precursore del latte materno che molto presto nutrirà il vostro fascio di gioia.

Questo liquido giallastro e un po’ appiccicoso sarà il primo superalimento del vostro bambino fino all’arrivo del vostro vero latte, intorno al terzo o quarto giorno dopo il parto.

Fino ad allora il vostro bambino avrà bisogno di pochi cucchiaini di colostro ricco di anticorpi per ogni poppata per tutto il suo nutrimento. E anche se sembrerà che ci sia solo un po’ di colostro, il tuo seno produrrà più di quanto il tuo piccolo avrà bisogno per riempire la sua piccola pancia.

Quando le donne incinte iniziano a perdere latte materno?

Il corpo inizia a produrre colostro nel primo trimestre, ma le future mamme di solito non iniziano a perdere latte materno fino a quando non si avvicinano alla fine della gravidanza, se ciò accade durante la gravidanza.

Perché il tuo seno perde durante la gravidanza?

Il seno perde durante la gravidanza perché la prolattina, l’ormone responsabile della produzione di latte dopo la nascita del bambino, inizia ad aumentare durante la gravidanza, di solito nel terzo trimestre.

Infatti, i vostri ormoni stanno eseguendo una delicata danza durante la gravidanza, lavorando sodo per mantenere il giusto equilibrio affinché tutto – da quando entrate in travaglio a quando inizia la produzione di latte – avvenga al momento giusto.

Il motivo per cui il latte materno non viene prodotto in grandi quantità quando si è in attesa, soprattutto nelle prime fasi della gravidanza, è dovuto ai livelli di estrogeni e progesterone altissimi che tengono sotto controllo la produzione di latte.

Se i livelli di prolattina superano leggermente quelli degli estrogeni e del progesterone, il colostro può perdere un po’. È normale e non c’è nulla di cui preoccuparsi.

È normale anche perdere un po’ di colostro quando i capezzoli si sfregano contro il reggiseno durante l’esercizio fisico, o quando sono stimolati in qualche modo – come ad esempio durante il sesso.

Come si fa a capire se si ha il colostro?

Controllate l’interno del reggiseno: vedete delle piccole macchie gialle o arancioni? È un segno che stai facendo (e che stai già perdendo) un po’ di colostro.

Non hai notato quel segno rivelatore? Non preoccupatevi – potete provare ad esprimere qualche goccia strizzando delicatamente l’areola.

Ancora niente? Ancora niente di cui preoccuparsi. Il tuo seno entrerà nel settore della mungitura quando sarà il momento giusto e il bambino farà la mungitura.

Cosa si può fare per il colostro e la perdita di latte materno durante la gravidanza?

Se perdete colostro, probabilmente non sono più di qualche goccia. Se il flusso è superiore a quello con cui vi sentite a vostro agio, indossate delle imbottiture per allattare all’interno del reggiseno per catturare il trabocco.

Quando chiamare il medico

E’ una buona idea chiamare il medico se si notano molte perdite (più di qualche goccia) e/o se il colostro è sanguinolento.

La perdita di latte materno durante la gravidanza è del tutto normale e non c’è nulla di cui preoccuparsi. È solo un segno che il vostro corpo si sta preparando per la nascita del vostro bambino!