La gravidanza è tutta un’altra cosa quando hai due bambini a bordo.

Scoprire di essere incinta è una delle grandi gioie della vita. Essere incinta di due gemelli è il doppio della gioia (e a volte anche del dispiacere). La gravidanza gemellare è molto diversa dall’essere incinta di un solo bambino.

Ecco cosa dovete sapere.

Mangiare per tre (non proprio)
Si potrebbe pensare che essere incinta di due gemelli significhi mangiare per tre. Purtroppo non è così. Sia che si porti in grembo un bambino (o una bambina, in gergo medico) o due gemelli, la quantità di peso che si dovrebbe aumentare dipende dall’indice di massa corporea pre-gravidanza (IMC). Se il vostro IMC è nell’intervallo sano (da 18,5 a 24,9), l’aumento di peso raccomandato per un single è compreso tra 20 e 35 libbre. E anche se non ci sono linee guida stabilite per i gemelli, tra 30 e 50 libbre è media, dice Ellen Giesbrecht, direttore medico senior del programma materno presso il BC Women’s Hospital di Vancouver. “È il doppio della placenta, del bambino, del fluido e delle risorse corporee aggiuntive per integrare la gravidanza”, dice.

Guadagnare abbastanza peso è importante (è stato dimostrato che aiuta ad evitare il travaglio pretermine), ma ci vogliono solo 200-400 calorie in più al giorno (contro le 150-250 calorie di un bambino) per raggiungere l’obiettivo, l’equivalente di una ciotola di yogurt e un po’ di frutta ogni giorno.

Così malata, così stanca
Questo, naturalmente, supponendo che si possa mangiare perché le nausee mattutine gemellari ridono di fronte alla normale nausea mattutina. “I cosiddetti sintomi minori della gravidanza, che quasi tutti hanno una gravidanza con un singoletto, non sono altrettanto minori con una gravidanza gemellare”, spiega Jon Barrett, specialista in medicina materno-fetale presso il Sunnybrook Health Sciences Centre di Toronto e uno dei maggiori esperti di nascite multiple.

Ormoni come la gonadotropina corionica umana (hCG), il progesterone, il rilassamento e gli estrogeni sono ritenuti i principali responsabili del mal di schiena e di altri spiacevoli sintomi muscolari. Questi ormoni ti fanno anche sentire come se stessi per vomitare tutto il tempo, ti danno la voglia di fare pipì costantemente e causano un reflusso acido dall’inferno. Due bambini significano molti più ormoni – non necessariamente il doppio, ma abbastanza che questi sintomi sono spesso notevolmente peggiori, iniziano prima (tipo, subito) e durano più a lungo. Se vi sentite veramente male e avete difficoltà a mangiare o a tenere giù qualcosa, parlate con il vostro operatore sanitario.

La vostra pancia diventerà molto, molto grande
Mentre le donne con gravidanze in singoletto possono a volte nascondere gli urti del bambino nei secondi trimestri, le mamme gemelle potrebbero trovarsi a dover tirare i pantaloni della maternità con il pannello elastico tra le otto e le dodici settimane. Questo è particolarmente vero se i figli precedenti hanno già insegnato agli addominali a fare come Elsa e a “lasciarsi andare”. Quanto diventerai grande? Non c’è modo di prevederlo e ogni donna è diversa, ma misurare le settimane di anticipo e apparire come se fossi pronta a schioccare a sei mesi di distanza non è raro. Quando ho raggiunto le 32 settimane, mi sono ritrovata con una camicia super elastica che poteva ancora coprirmi la pancia. Per il resto, stavo lampeggiando a mezz’età come una pop star degli anni ’90.

Ci piace spostarsi, ma non si può
Con i singoletti, la mobilità non diventa generalmente difficile fino al terzo trimestre, ma il grosso di una gravidanza gemellare significa che compiti semplici (come chinarsi o alzarsi dal divano) possono diventare quasi impossibili nel secondo trimestre.

Il peso aggiunto del trasporto dei gemelli e dei legamenti allentati, causato dal rilassamento ormonale, porta spesso a un forte mal di schiena, sia che si stia in piedi o sdraiati. Anche il fatto di dover sostenere fisicamente la pancia quando ci si gira a letto non aiuta. Barrett dice di arruolare un sacco di cuscini per sostenere il pancione (OK, più che altro la montagna personale) e di trovare una posizione comoda per dormire di lato. Ti sveglierai comunque più volte a notte per riordinare i cuscini, ma è probabile che dovrai fare pipì – di nuovo – comunque.

Mantenersi attivi può aiutare il sonno e il mal di schiena, ma dovrete moderare le vostre aspettative, anche se siete supersportivi. “Poiché ti stancherai più velocemente e porterai più peso, non sarai la donna che correrà un 10K fino alla fine della gravidanza”, dice Giesbrecht.

Scansioni, scansioni e altre scansioni
Le linee guida cliniche raccomandano a tutte le donne di sottoporsi a un’ecografia tra le 10 e le 13 settimane e a un’altra tra le 18 e le 22 settimane per confermare l’età gestazionale, controllare lo sviluppo e controllare le anomalie. Con i singoletti che si sviluppano normalmente, questo è tutto per le ecografie, perché le misurazioni esterne sono utilizzate per misurare la crescita del bambino. L’unico modo per tracciare la crescita con i gemelli è attraverso regolari ecografie, così invece di averne due, le mamme gemelle possono vedere i loro fagioli sullo schermo ogni due o quattro settimane, con i gemelli monozigoti (quelli che si sono sviluppati da un solo ovulo) che spesso richiedono scansioni più frequenti rispetto a quelli dizigoti (due bambini risultanti da due ovuli separati). Si possono anche avere scansioni transvaginali (dove una bacchetta ad ultrasuoni è inserita nella vagina) per valutare lo spessore della cervice, che può essere un indicatore precoce del travaglio pretermine. Dopo 30 settimane, potete aspettarvi di vedere il vostro medico e l’ecografista (e per allora, conoscerete per nome tutti gli ecografisti con la bacchetta ad ultrasuoni della clinica) una volta alla settimana fino all’arrivo dei vostri bambini.

Rischio maggiore di complicazioni per i bambini
Oltre alla crescita, il vostro operatore sanitario utilizza l’ecografia a 19 settimane per cercare anomalie nello sviluppo, che sono più comuni con i multipli. “Non è che ogni bambino è a rischio maggiore; ogni bambino è allo stesso rischio di un singoletto”, dice Barrett. “Ma, poiché ci sono due bambini, c’è il doppio del rischio di anomalie cromosomiche”. L’anomalia genetica più comune è la sindrome di Down, ma le scansioni e gli esami del sangue di routine per la gravidanza controlleranno anche altre anomalie genetiche, come la trisomia 18, e le anomalie fisiche, compresi i difetti del tubo neurale. Non c’è un aumento della probabilità di problemi strutturali con i gemelli dicorioinici (gemelli fraterni con placenta separata). Tuttavia, i gemelli monocorionici (gemelli che condividono la stessa placenta) hanno più probabilità di avere problemi come difetti cardiaci e neurologici, e i gemelli monozigoti-monochorionici (che condividono la placenta) hanno una probabilità del 10-15 per cento di sviluppare la sindrome da gemelli a gemelli trasfusionali (TTTS), uno squilibrio nel flusso sanguigno tra i bambini. Il vostro medico e un consulente genetico vi informeranno su questi rischi e sui loro possibili esiti.

Più rischi anche per la mamma
Tutte le gravidanze gemellari sono considerate ad alto rischio, indipendentemente dall’età o dalla forma fisica (anche se sia l’età che lo stato di salute generale possono avere un effetto). Le mamme gemelle devono affrontare le stesse potenziali complicazioni delle mamme single, ma molte di esse hanno maggiori probabilità di accadere o sono più gravi. Alcune complicazioni, come la carenza di ferro e l’anemia, sono quasi universali per le mamme gemelle, ma facilmente curabili con integratori. Problemi più gravi, come i problemi della placenta, sono più comuni a causa della pressione aggiuntiva e del peso del trasporto di due bambini. Inoltre, è anche due o tre volte più probabile che si sviluppi il diabete gestazionale. C’è anche un rischio maggiore di sviluppare ipertensione (ipertensione arteriosa), che a volte può portare a pre-eclampsia, un rapido e pericoloso aumento della pressione sanguigna.

Probabilmente entrerai presto in travaglio
Più della metà dei gemelli in Canada sono prematuri (nati prima delle 37 settimane). Mentre il riposo a letto sta perdendo il favore come trattamento per il travaglio pretermine, il vostro fornitore di assistenza sanitaria vi consiglierà di prendervela comoda, compreso il congedo dal lavoro diverse settimane prima della nascita dei bambini.

I neonati a tempo pieno nasceranno probabilmente prima delle 40 settimane, ma va bene così, dice Giesbrecht. “Consigliamo il parto per tutti i pazienti entro 38 settimane con i gemelli”, dice Giesbrecht. “Non c’è nessun beneficio provato per i bambini in una gravidanza gemellare in utero oltre le 38 settimane che compensa l’aumento dei rischi di complicazioni ed eventi avversi per le madri e i bambini”.

Avrete bisogno di piccole onigioni
Anche se non ci sono garanzie, è probabile che i vostri gemelli saranno sul lato più piccolo. “Sono ancora su una normale curva di crescita a singoletto, ma tendono ad essere sul lato inferiore piuttosto che su quello superiore della media”, dice Giesbrecht. Il peso medio per un gemello nato in Canada è di circa 2.500 grammi. Se nascono prima delle 37 settimane, possono avere un peso alla nascita inferiore. Mentre la maggior parte dei gemelli nati dopo le 32 settimane non presenta complicazioni a lungo termine, è più probabile che finiscano in terapia intensiva neonatale (TIN) con problemi respiratori, cardiaci e di sviluppo.

Le opzioni dei fornitori di assistenza sanitaria sono più limitate
Ci sono ostetriche e medici di famiglia che si occuperanno volentieri di un paziente in attesa di gemelli, ma la natura ad alto rischio delle nascite multiple significa che probabilmente prima o poi dovrai vedere un’ostetrica, anche se solo in consultazione o con un approccio di cura condivisa.

È più probabile che si verifichi un parto cesareo o un altro intervento
Il tasso di parto cesareo per le gravidanze in gravidanza singola è rimasto abbastanza costante negli ultimi anni, intorno al 30 per cento. Per i gemelli, il tasso è quasi doppio, anche se uno studio su larga scala condotto da Barrett mostra che i parto cesareo pianificato per le nascite gemellari non hanno alcun beneficio in termini di esiti materni e fetali.

Parto senza farmaci? Probabilmente no
Se avete a cuore una consegna senza farmaci, potreste essere in grado di farlo, a seconda delle vostre circostanze individuali e della posizione del vostro fornitore di assistenza sanitaria. Ma la maggiore probabilità di aver bisogno di un cesareo o di altre forme di assistenza, come il forcipe e l’estrazione a vuoto, è il motivo per cui la maggior parte dei ginecologi mette fortemente in guardia i propri pazienti con due mamme gemelle dal tentare un parto senza farmaci.

“Molto spesso, bisogna far uscire il secondo bambino rapidamente perché la placenta inizia a separarsi”, spiega Barrett. “Avere l’epidurale al suo posto facilita davvero la cosa, perché si può mettere la mano dentro e fare un parto podalico, un’estrazione o qualsiasi altra cosa sia necessaria per far uscire rapidamente il secondo bambino”. In rari casi (dal due al quattro per cento), quando il primo bambino è stato partorito per via vaginale, ma per il secondo è necessario un taglio a D, avere l’epidurale al suo posto è fondamentale per garantire che il secondo gemello venga partorito prima che sorgano ulteriori complicazioni. “Se non si dispone di un’epidurale, l’unica opzione è quella di somministrare un’anestesia generale d’emergenza, e questo è molto pericoloso per il bambino e la madre”, spiega Barrett. “Possiamo farlo se necessario e possiamo farlo in sicurezza la maggior parte delle volte, ma il rischio è molto più alto”.