Dopo una pausa di mesi, le vostre mestruazioni post-partum potrebbero tornare con una vendetta – o un sussurro – e rimanere così per anni. Ecco cosa sta succedendo.

Il modo più semplice per capire che Liz Grey* ha le mestruazioni è controllare le dimensioni della sua borsa. Quando la zia Flo arriva per le sue brutali e burrascose visite, Liz passa a una tote bag da infilare nella sua scatola di tamponi super-plus. Per quei cinque giorni al mese, la vita si fa complicata: i suoi spostamenti causano il panico se rimane bloccata nel traffico, e le lunghe riunioni le fanno fare un salto in bagno con la borsa per il cambio dell’assorbente. “Le mie mestruazioni sono sempre state pesanti e crampicanti”, dice. Ma dopo due figli, ora sette e due, è diventato più gorioso di un episodio di The Walking Dead.

Poi c’è Nicole Forrest*, 37 anni. Prima di avere il suo bambino, le sue mestruazioni erano infernali, grazie all’endometriosi (una condizione che fa crescere le cellule uterine al di fuori dell’utero), con dolori lancinanti e diarrea violenta. Ma quando ha avuto il primo ciclo post-partum sette mesi dopo il parto, è stata felice di scoprire che il dolore era quasi scomparso. “È ancora pesante, ma non ho nessuno degli altri sintomi. È un sollievo enorme!”.

E per Lillian Brown, 37 anni, una madre di due bambini di tre e sei anni, cercare di rintracciare le sue mestruazioni post-parto è inutile. “Tra lo spotting e le mestruazioni effettive, vedo una qualche forma di sangue a metà del mese”.

Allora perché il ciclo di alcune donne peggiora, altri migliorano, altri vanno in tilt, dopo aver avuto dei figli?

In teoria, le mestruazioni che hai avuto prima della gravidanza. sono le  mestruazioni che dovresti avere dopo la gravidanza. Se non stai allattando al seno, puoi aspettarti che le mestruazioni ritornino circa 10 settimane dopo il parto (alcune donne potrebbero averle solo molto più tardi, però), e a circa 20 settimane se lo stai facendo, anche se anche questo varia in modo selvaggio. L’inizio ritardato delle mestruazioni per le mamme che allattano è dovuto alla prolattina, un ormone che favorisce la produzione di latte e può inibire l’ovulazione. Non allarmatevi se ci vuole più di 20 settimane: alcune donne non riprendono le mestruazioni per un anno dopo aver interrotto l’allattamento al seno. E dopo? Beh, tutte le scommesse sono chiuse.

Quando le mestruazioni post-partum sono peggiori di prima

Per Lillian e Liz, le cui mestruazioni sono cambiati drasticamente dopo il parto, è importante notare un fattore comune: Entrambe le donne hanno preso la pillola da quando sono diventate adolescenti sessualmente attive fino a quando hanno deciso di concepire a 30 anni. E dato che le “mestruazioni” che si ha quando si prende la pillola non sono le mestruazioni  naturali, ma piuttosto l’astinenza sanguinante dai 21 giorni di ormoni sintetici, scoprire il proprio vero ciclo può essere uno shock. “Qualsiasi forma di contraccezione ormonale, che sia la pillola o un dispositivo intrauterino (IUD), può causare periodi più leggeri”, dice Stephanie Rhone, ginecologa e ginecologa presso il Women’s Hospital and Health Centre di BC a Vancouver. Le mestruazioni appena passate potrebbero essere solo il ciclo naturale e non soppresso.

Ci sono altri fattori che possono causare mestruazioni pesanti e dolorose che non hanno nulla a che fare con il parto, e tutto ciò che ha a che fare con il solo essere donna, compresi i fibromi uterini o i polipi, e l’aumento di peso.

“Se si mette su peso, si producono più estrogeni nelle cellule adipose del corpo, e questo può influenzare la durata e il peso delle mestruazioni”, dice Doug Black, ex ginecologo di Ottawa che ora pratica a Doha, Qatar.

I medici alternativi offrono una prospettiva diversa rispetto a quella di un medico: Se le mestruazioni sono state improvvisamente brutalmente pesanti e dolorose da quando hai avuto un bambino, un naturopata potrebbe suggerire di spostare la tua attenzione dall’utero al fegato.

“In gravidanza c’è molta richiesta da parte del tuo corpo di cercare di gestire i rifiuti corporei, non solo il tuo, ma anche quello del bambino, quindi il tuo fegato e i tuoi reni lavorano sodo per cercare di espellere le tossine e le sostanze chimiche”, dice Pamela Frank, la naturopata di Toronto. “Il fegato ha principalmente il compito di disintossicare anche gli estrogeni in eccesso, quindi periodi pesanti e dolorosi potrebbero indicare un backup nel fegato dalla gravidanza”. Lei raccomanda una pulizia del fegato in più fasi sotto la supervisione di un naturopata. Se i crampi sono il vostro dolore, potreste avere una carenza di magnesio, che aiuta i muscoli a rilassarsi. Raccomanda di cercare il glicinato di magnesio – non è in competizione con altri minerali per essere assorbito ed è meno probabile che altre forme causino diarrea.

Se siete improvvisamente afflitti da mestruazioni pesanti, si dovrebbe vedere il medico per escludere qualsiasi cosa di anormale, e farle controllare i livelli ormonali per uno squilibrio (eccesso di estrogeni che non è essere abbinato da un simile livello di progesterone è di solito un sospetto). Dovreste anche fare il test per l’anemia. Integrare con il ferro è un male necessario per molte donne, dice Frank, anche se lei sostiene che il fumarato ferroso, il tipo che viene prescritto più frequentemente, è generalmente poco assorbito. Raccomanda invece di cercare il Ferronyl, una forma molto più facilmente digeribile.

Quando si tratta di trattare le mestruazioni che sono solo naturalmente pesanti (e non sono causate da niente di anormale), Black ha scoperto che molti dei suoi pazienti che cercano il punch uno-due di sollievo mestruale e un contraccettivo solido stanno ora beneficiando di Mirena, un sistema intrauterino che rilascia anche progestinico ed è buono per cinque anni (o fino a quando non si decide di volere un altro bambino). “Ha cambiato la mia pratica in modo significativo negli ultimi 15 anni”, dice.

Se scopri che le tue mestruazioni stanno seriamente sconvolgendo la tua vita, c’è anche una procedura chiamata ablazione endometriale, un intervento chirurgico minimamente invasivo, della durata di 15 minuti, che distrugge il rivestimento dell’utero. “È efficace all’80%”, dice Rhone. “Non regola il tuo ciclo, ma di certo lo rende più leggero o sparisce del tutto”. Le ablazioni dovrebbero essere prese in considerazione solo dalle donne che hanno finito di avere figli, però, dato che il rivestimento non può essere sostituito una volta che non c’è più. Inoltre, non fornisce alcun beneficio contraccettivo, quindi sarà necessario utilizzare anche il controllo delle nascite, poiché qualsiasi gravidanza che si verifichi avrebbe aumentato il rischio di aborto spontaneo e di complicazioni ostetriche.

Perché il mio ciclo mestruale è irregolare dopo aver avuto un bambino?

Mentre alcuni cicli di alcune donne rimbalzano subito dopo il parto fino a 28 giorni regolari, altri, come quello di Lillian, possono essere più irregolari. Potrebbe essere solo che i loro ormoni hanno bisogno di un po’ di tempo in più per entrare in sintonia. E fattori come lo stress (che produce anche la prolattina), le anomalie della tiroide, la perdita di peso o l’aumento di peso possono contribuire a un ciclo traballante. E, naturalmente, se le mestruazioni stanno diventando irregolari, potrebbe essere semplicemente che si è nella zona della perimenopausa, che può iniziare già a metà dei 30 anni, anche se più tipicamente inizia a metà dei 40 anni.

Perché le mie mestruazioni sono migliori dopo aver avuto un bambino?

Per alcune donne fortunate come Nicole, le mestruazioni si trasformano da nemico a amico post bambino. Alcune persone che soffrono di endometriosi, in particolare, vedono un cambiamento positivo.

“Con l’endo, ci sono molte cose strutturali che non vanno bene nel bacino”, dice Frank, “e alcune di queste migliorano quando tutto – il legamento, il tessuto, le aderenze – rilassa per far nascere il bambino. Anche dal punto di vista ormonale, lo stato di gravidanza con progesterone molto alto aiuta a tenere sotto controllo gli estrogeni”. (Gli estrogeni fanno crescere le cellule uterine in più.) E i benefici possono durare ben oltre la gravidanza. Alcune donne con endo trovano che i loro sintomi peggiorano, naturalmente, senza una rima o una ragione; se la vostra lo fanno, parlate con il vostro medico sulle opzioni di trattamento, tra cui la pillola e Mirena.

Quando preoccuparsi delle mestruazioni post-partum

La vostra salute mestruale generale dovrebbe sempre far parte della conversazione più ampia che avete con il vostro medico, ma se qualcosa sembra improvvisamente diverso o sbagliato, non aspettate il vostro fisico annuale. “Qualsiasi cosa, da un semplice polipo o un fibroma o fibroma che cresce all’interno della parete dell’utero, o qualcosa di un po’ più complicato come l’adenomiosi [dove il rivestimento uterino cresce nella parete muscolare dell’utero] e l’endometriosi possono influenzare i cicli delle donne”, dice Black.

E mentre molte donne hanno semplicemente imparato a gestire le mestruazioni, “se le mestruazioni interferiscono con la capacità di funzionare”, dice Rhone, “parla con il tuo medico”.

Per Liz, il suo slog mensile è semplicemente diventato la sua normale routine. Finché non ha deciso se ha finito di avere figli, è riluttante a considerare un’ablazione. L’idea, però, è allettante. Immaginate, dice con nostalgia, di poter lasciare la borsa a casa.